Intervista al prof. Franco Battaglia: “SEGUIRE L’IDEOLOGIA AMBIENTALISTA SARA’ DISASTROSO”

Il professor Franco Battaglia lotta (il gioco di parole è inevitabile) ormai da anni contro le bugie che gli ambientalisti ci propinano. Chi, come me, lo legge da tempo sa che non ha peli sulla lingua, non si cura di non apparire politically correct, tira staffilate basandosi su dati scientifici e non su proclami politici. Laureato in Chimica, Ph.D negli States e ora professore associato all’università di Modena; vanta un curriculum di tutto rispetto che linkerò qui, per questioni di spazio. Si dice che abbia spiegato a degli studenti che l’effetto serra non esiste facendo dei semplici calcoli sul tovagliolino di un bar. Ha recentemente dichiarato che persino Antonio Di Pietro gli aveva chiesto consulenza ma, poi, non se ne era fatto più nulla. Hanno prefatto i suoi libri, Antonino Zichichi, Umberto Veronesi, Renato Brunetta e Silvio Berlusconi. Anche Tullio Regge ha confermato che non sia per nulla uno sprovveduto. L’unico mio rammarico è stato non poter incontrarlo di persona, non per colpa sua, ma per impossibilità mia. L’intervista è quindi stata fatta via mail. Spero che il lettori possano perdonarmi se si aspettavano che lo incalzassi di più su certi temi. La mancanza è dovuta solamente al mezzo di comunicazione e non ad intenti ideologici. Ma mi riprometto che, appena potrò, lo incontrerò di persona e gli farò anche le domande che voi vorrete porgli. Buona lettura. (L.M.)

Prof. Battaglia, un nome un programma, visto l’impegno con cui “combatte” l’ideologia verde da anni. Perché questa avversione per il partito ambientalista e tutti i suoi adepti?

Appunto perché è un’ideologia: fondata sul nulla se non su convinzioni che nulla hanno a che fare con la realtà delle cose. Agire di conseguenza rispettandone i canoni può essere disastroso. Faccio un esempio: una dozzina d’anni fa gli ambientalisti decisero che i campi magnetici dai cavi di trasmissione d’energia elettrica provocassero la leucemia ai bambini e chiedevano a gran voce che si interrassero quei cavi. La verità è che l’elettrosmog non esiste; anche se esistesse (e NON esiste) esso sarebbe responsabile di 2 dei 400 casi di leucemia infantile l’anno; il grottesco è che il 90% di esposizione a quei campi è dovuto agli impianti domestici e l’interramento dei cavi di trasmissione sui tralicci non avrebbe avuto alcun effetto e i casi di leucemia attribuibili all’elettromog rimarrebbero 2. Orbene, la spesa che proponevano si affrontasse per quell’interramento era di 30 miliardi di euro. Con tutti quei soldi si salvano dalla leucemia tutti e 400 i bambini (e dal cancro tutti noi).

In una recente intervista, li ha definiti addirittura “semi-analfabeti tecnico-scientifici”. Ma, se davvero così fosse, quanta influenza vuole che riescano ad avere?

Beh, sono arrivati al governo.

Lei non sopporta chi parla d’ambiente senza saperne nulla, come il politologo Sartori, con cui ha battibeccato in passato. Oppure l’ex ministro Pecoraro Scanio, che di mestiere fa l’avvocato. Ma nel mondo accademico italiano, fra addetti ai lavori insomma, che dicono di Lei e delle sue teorie? E Lei stima i suoi colleghi che sostengono le politiche dei Verdi?

Cosa dicono di me non lo so. So che molti miei colleghi mi manifestano solidarietà. Il problema è che molti altri sono di sinistra e purtroppo la sinistra è la naturale alleata dei Verdi. Perciò tacciono.

Veniamo alle balle ambientaliste. Visto che di questo periodo vanno di  moda gli elenchi, riesce a farne uno dove le ordina dalla più grossa alla più veniale?

1. Il clima è causato dall’uomo (falso). 2. Possiamo ridurre le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020 (neanche dello 0.20%). 3. Chernobyl ha causato 100.000 morti (ne ha causati 3; o, se si vuole essere larghi, 31; o, se si vuole essere larghissimi, 49). 4. Il cibo biologico è il migliore (è il peggiore). 5. L’agricoltura con Ogm (organismi geneticamente migliorati) è il male (è la migliore tecnica che abbiamo). 6. L’energia dal sole è l’energia del futuro (l’energia dal sole è l’energia del passato, quando la schiavitù non era tabù e il pianeta era abitato da mezzo miliardo di anime). 7. Il nucleare è pericolosissimo (è la tecnologia di produzione elettrica più sicura che c’è). 8. Possiamo rinunciare al nucleare (impossibile: in Europa è la PRIMA fonte d’energia elettrica; non vi abbiamo rinunciato neanche noi, che ne abbiamo fatto un altro bene d’importazione, per il quale paghiamo alla Francia, ogni anno, l’equivalente di 1 reattore nucleare; uno scherzo che dura da 20 anni: 1/4 del parco nucleare francese l’abbiamo pagato noi, contribuenti italiani!). 9. Dobbiamo affidarci all’eolico e al fotovoltaico (sono tecnologie fraudolente).

Parliamo del nucleare. Quali vantaggi e svantaggi ha? Lei afferma da sempre che l’atomo sia conveniente, l’Economist però dice il contrario.  E perché alcuni Stati, come Germania e Usa, vanno verso la riduzione di impianti nucleari?

Se l’Economist dice questo, straparla. Un reattore nucleare che costa, chiavi in mano, 5 miliardi di euro, produce nell’arco della propria vita (60 anni) 1000 miliardi di kWh, che alla Borsa elettrica sono quotati 100 miliardi di euro: 5 miliardi di investimento per 100 miliardi di ricavi in 60 anni non è  male. La Germania e gli Usa non vanno dove lei ha detto: la produzione elettronucleare americana è oggi il 50% superiore di quella di 20 anni fa.  I tedeschi, che coi Verdi al governo dissero che avrebbero chiuso i loro reattori nucleari, non ne hanno chiuso neanche uno e, anzi, hanno recentemente esteso di altri 15 anni la vita dei loro 17 impianti.

Le scorie sono un’altro problema. O sbaglio?

Detta così sbaglia. Bisogna dire: le scorie sono un problema perfettamente risolto.

Ci sono rifiuti più tossici o più problematici da smaltire?

Beh, sì, molti rifiuti chimici.

Le energie dette rinnovabili servono davvero e quanto costano? Qual è il loro apporto energetico in percentuale?

Sono una frode. Pensi che la Germania ha una potenza eolica installata uguale (anzi di poco superiore) a quella nucleare. L’eolico dà alla Germania meno del 6% della energia elettrica che consuma, il nucleare gliene dà oltre il 25%. (Nota: a parità di energia elettrica erogata annualmente, un impianto eolico costa il doppio di uno nucleare). Comunque, nel mondo l’eolico incide per meno dell’1% (in Usa per meno del 2% e in Cina per meno dello 0.8%). Quanto al fotovoltaico, la metà della potenza FV installata nel mondo si trova in Germania, dove incide per lo 0.5% di energia elettrica. Nel mondo il FV incide per meno dello 0.001% (0.01% in Cina e 0.01% in Usa).

E’ vero che sul costo dell’energia rinnovabile è in atto una truffa?

Colossale. Soprattutto sul fotovoltaico. Si chiama Conto-energia. E’ una legge che obbliga tutti noi utenti italiani a pagare a mezzo euro il kWh elettrico a chi lo produce con impianti FV. Ma il kWh è quotato alla Borsa elettrica meno di 10 centesimi. La differenza ci viene forzosamente prelevata sulla bolletta elettrica. Non so come chiamarla: prelievo forzoso? Appropriazione indebita?

Eppure, conosco gente che con l’istallazione degli impianti sul tetto di casa risparmia molto sulle bollette. Allora non è tutto inutile.

Grazie alla legge del Conto-energia preleva il denaro dalle nostre tasche. E’ facile arricchirsi rubando ad altri.

Ci sono energie alternative più redditizie in termini energetici e più economiche rispetto all’eolico o al solare sulle quali investire?

Eolico e solare non sono energie utili e andrebbero abolite (o comunque, se uno proprio vuole mettersi il pannello sul tetto di casa lo faccia a proprie spese e non a mie. Nel medio termine il futuro è idroelettrico, nucleare e carbone).

E’ vero che più che di energia bisognerebbe parlare di potenza? Ci spiega che vuol dire?

Vuol dire che l’energia è un bene che deve essere disponibile nel momento e nel luogo in cui la richiediamo e con la potenza che richiediamo. Se lei accende una lampadina dell’albero di Natale, nel momento in cui pigia l’interruttore, invia un segnale alla centrale che automaticamente fa cadere più acqua sulle turbine idroelettriche o brucia più combustibile di un impianto termoelettrico. Lo stesso non può fare col sole cui non può comandare di brillare di più sui suoi pannelli se è notte o se è nuvolo, o se i pannelli sono sommersi dalla neve; né può comandare al vento di soffiare quando c’è bonaccia. Detto diversamente, se l’Italia assorbe alle 6 della sera 60 GW elettrici, lei non può dire “ne metto 59 convenzionali e 1 GW convenzionale lo sostituisco con 1, 10, 100 GW eolici o FV”: questi ultimi sono i-nu-ti-li.

Anche il risparmio energetico è una bufala? Perché?

Risparmiare energia è un bene perché ci fa risparmiare denaro (e l’energia costa). Ma ciò vale per ogni bene. Invece, considerare il risparmio energetico come parte di una politica energetica è un male: l’energia è alla base del nostro benessere ed è CONSUMANDO energia che si creano posti di lavoro.

E gli studi sull’idrogeno? A che punto sono? Si sono ottenuti risultati validi?

L’idrogeno non esiste sulla terra.

Lei afferma che il riscaldamento del pianeta non è dovuto all’uomo (effetto serra e emissioni di CO2) bensì ad un naturale ciclo climatico. Quindi è una scemenza ridurre le emissioni di CO2. Corre il rischio di passare per pazzo.

Il tragico è che anche se l’uomo avesse una qualche responsabilità sul clima, noi non potremmo comunque ridurre le emissioni. Impossibile. Facile da capire: l’attuale parco nucleare mondiale evita il 6% delle emissioni; ergo, per ridurle di un misero altro 6% bisognerebbe raddoppiare il parco nucleare mondiale. Cioè installare 300 GW nucleari. Ma i GW nucleari in corso di nuova installazione nel mondo sono 30…

Ho letto che secondo Lei altre stupidaggini ambientaliste sono: il divieto agli OGM, l’inquinamento luminoso e niente meno che la raccolta differenziata. Su che basi riesce ad affermare queste cose?

Tutti i prodotti agricoli sono geneticamente modificati. I cosiddetti Ogm lo sono con una tecnologia che incide come un bisturi sul Dna del vegetale. Le modificazioni genetiche convenzionali (incroci, agenti chimici, radiazioni, etc.) incidono come una mitragliatrice. Non so cosa sia l’inquinamento luminoso. Se a Napoli avessero fatto la raccolta differenziata, avrebbero avuto cumuli di rifiuti differenziati, le pare? La raccolta differenziata ha senso solo entro i limiti della commerciabilità del prodotto di riciclo; oltre quei limiti, bisogna mandare all’inceneritore o in discarica. Che se ne fa di, che so, carta riciclata, se poi nessuno la vuole? Va a finire nell’inceneritore, no? Tanto vale mandarcela prima.

Quali sono i veri rischi che corre l’ambiente e quali sono le politiche che andrebbero incentivate per proteggerlo?

Chiudere il ministero dell’ambiente.

Ultima domanda, c’è qualcuno che la pensa almeno in parte come Lei professore? Faccia almeno un nome.

Bisogna distinguere tra pensare, dire e fare. Cosa pensano gli altri non lo so perché non leggo nel pensiero. Diciamo che sono pochi a dire quel che dico io. Però, guardi, che TUTTI fanno quel che dico io. Ricordi: il nucleare è la prima fonte di energia elettrica in Europa. Il FV incide, nel mondo, per meno dello 0.001%. A Vienna, a Montecarlo, in pieno centro, ci sono impianti di incenerimento dei rifiuti solidi urbani. Noi importiamo soia Ogm. Etc. etc.

22 risposte a “Intervista al prof. Franco Battaglia: “SEGUIRE L’IDEOLOGIA AMBIENTALISTA SARA’ DISASTROSO”

  1. Ma perché danno tanto spazio a questo folle narciso ?anche presuntuoso e bugiardo e gli diamo pure uno stipendio……..povera Italia

  2. Ieri sera ho visto per la prima volta ‘sto professore in “anno zero”, devo dire che se uno è convinto delle sue idee, deve comunque leggere i dati in modo serio. Non puo dire che a cernobyl ci sono stati solo 34 morti e cosi non puo dire che il nucleare è sicuro (tra l altro avere una laurea non ci da automaticamente il privilegio di essere un tuttologo, sicuramente nel suo campo sarà bravo, non lo metto in discussione, ma lasciasse perdere le centrali atomiche che di sicuro non conosce). LA verità è che le centrali atomiche non sono sicure ci sono molti problemi e non dimentichiamoci le scorie (un certo Zichichi ha detto che le scorie possono essere trattate ma costa troppo per farlo!!!!!!). Di sicuro nel prossimo futuro, se le centrali saranno arcisicure, l atomo sarà la strategia enertgetica per il futuro, ma comunque i problemi legati all energia possono essere ridotti facendo un consumo intelligente dell energia, ultimamente si possono costruire case a basso consumo o addirittura generare energia, si stanno facendo passi in avanti con la fusione fredda, non dimenticatevi che un certo scienziato americano, qualche anno fa, è riuscito ad incendiare l acqua con un acceleratore per uso biomedico!!!!!! Per favore basta con le cavolate legate all autonomia che da l atomo e la sicurezza; come vedete cernobyl e ora il giappone insegnano. Un danno che una centrale fa non si estingue in poco tempo, ma dura molto tempo, e poi se le centrali atomiche non sono pericolose e quando succedono gli incidenti ci sono pochi morti (cosi ha affermato sto tizio), perche non si costruisce una casa vicino a queste due centrali e viverci con tutta la famiglia, tanto non gli succederebbe nulla!!!!! al massimo quando il suo cervello ragiona si accende in modo fosforescente!!!!!!!!!!! E anche a voi sostenitori dell atomo perche nn vi costruite casa attaccati alle centrali? ce ne sono tante, potete scegliere tra francia, germania e se avete fegato potete scegliere cernobyl (pensate ci fanno il turismo!!!!) cosi potreste aprire un attivita proficua oppure il giappone. Come diceva Einstein (se ricordo bene) gli intelligenti costruiscono il mondo i furbi sfruttano le invenzioni e distruggono il mondo.

  3. Mi scuso con il ritardo con cui ho pubblicato i commenti, per motivi personali non ho controllato il blog fino adesso.
    Tornando sulla questione, il Prof. Battaglia non è un tuttologo ma uno scienziato informato sui fatti. Citare poi Zichichi contro il nucleare è paradossale per non dire assurdo, visto che lui è il primo che lo sostiene. Addirittura, è il primo a dire che le energie alternative non possono sostituire i carbonfossili e il nucleare allo stato attuale delle tecnologie. Voi date del folle e incompetente ad uno scienziato che su questi temi fa ricerca e ci lavora da tutta una vita, senza per altro addurre argomentazioni valide. Anzi, facendo della facile, ma poco ragionevole, ironia. Questo non solo è un po’ offensivo per chi non la pensa come voi, ma, cosa più grave, non aiuta un dibattito che invece sarebbe profiquo oltreché necessario.

  4. Qualcosa di vero la dice quest’uomo,l’effetto serra antropico è minimo e non quello sbandierato dai mass media..peccato che non conosca il problema dell’inquinamento luminoso,su questo tema paga con la sua ignoranza(ma è in ottima compagnia..)e che sia favorevolmente propenso al ritorno del carbone(sta causando enormi problemi sociali in Cina la presenza di miniere,ma nessuno ne parla..),e così via..non mi pare comunque un imbonitore come qualche nostro politico.
    .Risparmio energetico,efficienza,mix nucleare-energie alternative..potrebbero far miracoli.

  5. Mi piace Battaglia perche’ ha coraggio da vendere, perche’ non dargli ragione su alcuni punti che a mio parere possono essere stati volutamente manipolati per portare l’opinione pubblica contro il nucleare e le energie fosssili. Non dimentichiamo che la finanza internazionale vuole monetizzare il CO2 in borsa, quindi non e’ tanto stupida l’idea che dietro ci siano interessi a rendere piu’ “naturale” un prodotto piuttosto che un altro. Per quanto riguarda Chernobil chi lo sa se e’ vero quello che ci hanno detto, attenti ci hanno raccontato noi non abbiamo visto e vissuto. Gli ogm se non fossero manipolati da chi conosciamo sono un vantaggio sulla natura. Il mio consiglio e’ quello di valutare i propri giudizi, puo’ darsi che Battaglia sia una Cassandra che grida nel deserto. Viviamo dentro MATRIX. Tutto sembra verita’.

  6. Lea Orsoni e Stefano,
    A voi una grande pernacchia.
    Fomalhaut va fuori tema: cosa c’entra l’inquinamento luminoso?
    Mix nucleare -rinnovabili? In che mondo vive!



    .
    Renzo Riva
    P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente
    e commissario straordinario regione F-VG
    e
    C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare

    +39.349.3464656
    renzoslabar@yahoo.it
    http://renzoslabar.blogspot.com/
    Skype: renzoriva1949

  7. Caro Renzo Riva,son felice Lei abbia commentato un mio spunto di oltre un anno fa,come potrà leggere non l’ho scritto sull’onda della discussione sui”Cieli Bui”non attuata dai nostri politici,bensì ho postato il mio intervento in tempi non sospetti…tuttavia mi dispiace che oggi ci sia gente che legga superficialmente un articolo senza la dovuta attenzione,io mi riferivo a questa “carenza” di conoscenza in tema da parte del prof.,ho fatto quindi soltanto un richiamo all’argomento,non l’ho introdotto io…ribadisco,andando sì stavolta fuori tema,che il problema dell’inquinamento luminoso non è conosciuto dal prof.Battaglia e purtroppo della stragrande maggioranza degli italiani,come avrà potuto notare nei giorni scorsi.Con la politica di risparmio energetico di “Cieli Bui” preventivata ma poi non concretizzata dal governo Monti(impopolare certo,ma una delle poche serie di super Mario e company)si potevano forse risparmiare risorse utili senza intaccare la sanità o la scuola,preservando uno dei pochi spettacoli gratuiti come il cielo stellato…l’equazione “più luce = più sicurezza” va poi sfatata,e va ricordato che l’eccessiva proliferazione di luci inutili verso la volta celeste o meglio un’illuminazione poco attenta ed indiscriminata altera non soltanto il ciclo sonno-veglia(il cosidetto ritmo circadiano)degli animali ma anche degli uomini,per quanto ci possano essere “simpatici” i nostri “simili”…purtroppo la stampa italiana,spesso faziosa e parziale,ha puntato tutto sull’allarme dato dal possibile aumento della criminalità e degli incidenti stradali,sull’ennesimo provvedimento insensato di Monti,sul pericolo coprifuoco,sul probabile intensificarsi della violenza alle donne,etc…qualora fosse passato il tutto.L’italiano medio purtroppo difetta nel ragionare in maniera sensata e ponderata,facendosi cavalcare dall’emozione,mentre i nostri governanti,specchio dell’involuzione della mentalità italiana,si sono adeguati,non manca poi molto alla prossima tornata elettorale e si sa,(forse)i cittadini votano ancora.Ogni tanto mi verrebbe voglia di dare le “dimissioni”da italiano quando vedo la maggioranza dei miei connazionali che non ragiona con la propria testa…senza offesa la saluto e Le porgo l’augurio di una buona settimana.

  8. Fomalhaut,
    Mi faccia capire!
    Fosse un astrofilo potrei comprendere ma perché cieli bui?
    Perché privarsi di cui ci siamo dotati per risolvere problemi grandi o piccoli essi siano?
    Ecco un testo del prof. Franco Battaglia che forse non ha mai avuto occasione di leggere presuppongo.
    Pura filosofia.
    .
    http://www.alessandriaoggi.it/component/content/article/155-notizie-dal-cirn/2309-ecco-perche-e-inutile-risparmiare-energia.html
    .
    Mandi,
    Renzo Riva

  9. Non si preoccupi,per Lei e per fortuna di questori,politici e statisti assetati di voti,associazioni di tutela del gentil sesso,cittadini spaventati dal possibile coprifuoco e ladruncoli notturni(legge del contrappasso…)la proposta di legge chiamata in maniera fuorviante “cieli bui” è stata cassata,il popolo bue degli italiani s’è “indignato” per una volta senza motivo ed ha avuto il “contentino”.Rimane il fatto che l’inquinamento luminoso rimane un problema(e non un falso problema come Lei vorrebbe far trasparire tra le righe)connesso anche alle politiche risparmio energetico,tra l’altro…ripeto e ribadisco:sull’inquinamento luminoso basta informarsi,la rete Internet e non solo attende al varco chi è interessato a farsi un’idea…Quanto all’articolo di Battaglia che Lei mi propone non condivido affatto quel che afferma nello specifico il professore,ma quel che dice in questa intervista(tanto per non uscire dal seminato)ha un fondo di verità.Non è perché uno dice una cosa a me gradita o congeniale che poi io ne sposi l’intero campionario delle sue idee,posso condividere o meno alcuni punti di vista,basta discuterne in materia civile.Buona domenica a Lei che è senz’altro più “speciale” di me,almeno in termini di Regione(glielo dice uno che è veneto ed incastonato tra 2 province autonome e una regione a statuto speciale come la Sua…).Cordialità.

  10. Battaglia ha ragione da vendere in tutto quanto compare in questa intervista. Purtroppo c’e’ in giro troppa ignoranza e furfanteria governativa (conto energia ad es.)

  11. Come si fa ad affermare che Fukushima è la dimostrazione della pericolosità del nucleare mi lascia basito. Al contrario, vista la violenta aggressione, non prevista in quella misura della furia della natura all’impianto nucleare, va dato atto ai progettisti di aver costruito una struttura che ha resistito egregiamente all’assalto delle onde. Ciò che ha ceduto è l’impianto elettrico dal quale dipendeva il raffreddamento delle pile. Vittime umane: nessuna. Nel contempo, i media hanno tralasciato di raccontare, tranne una lodevole eccezione subito annegata nel mare di catastrofismo antinucleare, di un paio di villaggi posti ai piedi di una diga (fonte di energia idroelettrica, per definizione la più sicura che esista), crollata a causa degli eventi, spazzando via tutti gli abitanti, i quali sono immediatamente entrati a far parte di una statistica: deceduti o dispersi a causa del maremoto. E il Vajont? oltre 2000 morti in un solo botto, vittime dell’arcisicuro idroelettrico. E le vittime di analoghi crolli in Sudamerica, causa terremoti o smottamenti catastrofici? In ogni caso la gente si rifiuta di comprendere che non esiste alcuna attività umana che sia assolutamente sicura da errori o fatalità o forse della natura, e che il naturale progresso umano, purtroppo qualche volta chiede delle vittime. Doloroso, ma inevitabile. Perchè allora non mettiamo al bando le aurovetture, che è dimostrato, sono la maggiore causa di decessi nella vita di tutti i giorni. Perchè la loro utilità è di gran lunga maggiore del pericolo, e ciascuno di noi è disposto a correre il rischio. E il nucleare no?

  12. La tatnto strombazzata riduzione delle emissioni è una gigantesca bufala. I cosidetti esperti affermano che è il CO2 il gas che crea l’effetto serra. Non è vero. In realtà il CO2 è soltanto una piccolissima parte dei gas, di varia natura, che contribuiscono alla creazione dell’effetto serra, gas la cui emissione, nell’atmosfera, è sostanzialmente al di fuori del controllo umano. Tanto per citarne qualcuno, pensate alle immani emissioni di vapor acqueo dovute al riscaldamento solare, alla enorme quantità di gas, di varia natura, che fuoriesce durante le eruzioni vulcaniche (ci sono circa 3000 vulcani attivi nel mondo…).Tuttavia i nostri politici, dall’alto della loro ignoranza, hanno la presunzione di imporci programmi come il famigerato 20-20-20, impossibili da rispettare ed imponendo alle nostre industrie terrificanti e costosissimi programmi di investimenti inutili, nel tentativo di rincorrere queste chimere ambientaliste.

  13. Chi contesta il prof Battaglia è, nella migliore delle ipotesi, uno sprovveduto che non sa cosa siano il metodo scientifico e le affermazioni scientifiche, che la scienza stessa dichiara vere SOLO sino a prova contraria; quindi per contestare le affermazioni del prof. Battaglia, bisogna anzitutto leggere come egli dimostra vere scientificamente le sue affermazioni, e SOLO ALLORA chi lo vorrà contestare potrà dimostrare con lo stesso metodo scientifico, che Battaglia sbaglia. Certo che occorrerà informarsi se si è ignoranti in merito, dato che neppure al liceo cosiddetto scientifico lo si insegna veramente. Se poi non se ne ha voglia, posso capire, ma allora, bocca chiusa please, perché in scienza le testimonianze (me l’ha detto mio cuggggino!) e l’anedottica (io, e pure mio cuggino c’abbiamo il fotovoltaico e siamo contentissimi) non contano nulla come anche lo scemo del villaggio può tranquillamente capire; inoltre, ben più importante perché questo è un fatto, semplicemente un puro e semplice fatto vero, quindi non contestabile, il fotovoltaico, lo RENDIAMO ‘conveniente’ a chi lo usa, tutti noi, grazie al SOVRAPPREZZO ben nascosto nella bolletta elettrica, resa da qualche tempo un documento assolutamente, e non a caso, incomprensibile. Questo sovrapprezzo, subdolamente giustificato come incentivazione alle energie rinnovabili, fotovoltaico e peggio ancora eolico che costa molto di più e rende ancor miseramente meno, sono soldi tolti a tutti i consumatori e REGALATI a chi si fa impiantare (incentivato anche il costosissimo impianto!) il fotovoltaico. Per inciso, vorrei informare (non devo dimostrarlo perché anche questo è un fatto, empiricamente verificabile, basta avere gli occhi…) L’energia elettrica veramente rinnovabile e esistente da quasi un secolo direi, E’ QUELLA IDROELETTRICA, che leggete signori sulla bolletta, costituisce il 13 per cento circa delle energie rinnovabili, il restante 2 per cento(dati approssimativi, ma basta leggere sulla bolletta, non c’è differenza significativa) se lo contendono FV, EOLICO, BIOMASSE, e peti delle mucche!
    Il prof. Battaglia poi, informa continuamente sull’esistenza di FATTI VERI e quindi incontestabili, quali ad es. la falsità di affermazioni tipo: le centrali elettriche nucleari stanno in tutto il mondo demolendole! non è vero e chi non lo sa si informi perdio! BASTA LEGGERE le documentazioni statali dei singoli paesi (basterebbero le sole Germania e Francia, scusate se è poco!). Chi non si informa su queste realtà, o ignora addirittura come fare, resti pure IGNORANTE se non vuole fare la fatica che il prof. Battaglia e chi parla a ragion veduta ha fatto; ma IN TAL CASO TACCIA! e passi lunghi e ben distesi fuori dalle balle, che non ha nessun diritto di sproloquiare e danneggiare con la sua ignoranza, come fanno i nostri non mai abbastanza lodati politici che ci mangiano sopra, tutta la collettività! Vuoi il fotovoltaico perché ‘a me me piace’? ciucciatelo, ma pagalo tu però, non che invece te lo debba pagare io!!! ecchecaz….!!!!

  14. #fomalhaut – si rilegga l’intervista: Battaglia non dice affatto che è favorevole alcarbone. Si limita a prendere atto che il carbone è sempre più richiesto. Come fa a contestare inumero citato da Battaglia riguardante le vittime di Cernobyl? Lei c’era? E’ ipotizzabile che per affermazioni del genere ci si documenti ed io sono propenso a credere al professore per molti motivi .Sentire poi, parlare di “risparmio energetico” mi fa infuriare. L’uso libero di abbondante energia èprecisamente ciò che permette il progresso! O forse lei è un fautore di quell’idiozia che va sotto il nome di “decrescita felice”? <se è così, la compiango sinceramente.

  15. Questo è solo un cialtrone/presuntuoso. Ma chi cazzo crede di essere? È completamente distaccato dalla realtà. Speditelo nell’iperspazio.

  16. Stefano Giannini

    Perchè non denunci anche me? Ti prendo anche io a calci nel culo stai tranquillo!

    http://www.beppegrillo.it/2015/09/beppe_grillo_condannato_a_un_anno_di_prigione.html

  17. O Battaglia! Ma va ammoriammazzato! W Beppe Grillo che ha detto cose giuste. Per un individuo come te non può esistere diffamazione. Querelami. Mi pignorerai solo i peli del culo. Sei avvisato pezzo di merda

  18. Il link al curriculum non c’e’ piu’. Lo potreste ripristinare per favore? Vorrei davvero vedere le credenziali di questo pover’uomo…

  19. Il Suo commento non verrà pubblicato, perché è solo rancoroso e offensivo nei confronti del Prof. Battaglia.
    Pensarla in maniera differente è legittimo. Insultare per convinzione politica lo è molto meno.
    Perciò in questo spazio web non verrà tollerato.

  20. Il Suo commento non verrà pubblicato, perché è solo rancoroso e offensivo nei confronti del Prof. Battaglia.
    Pensarla in maniera differente è legittimo. Insultare per convinzione politica lo è molto meno.
    Perciò in questo spazio web non verrà tollerato.

  21. Il Suo commento non verrà pubblicato, perché è solo rancoroso e offensivo nei confronti del Prof. Battaglia.
    Pensarla in maniera differente è legittimo. Insultare per convinzione politica lo è molto meno.
    Perciò in questo spazio web non verrà tollerato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...